Conoscere gli alimenti in cucina

 
menu1
 Cosa mangiamo Oggi?
   Salse
  Antipasti
  Primi Piatti
  Secondi Piatti
  Contorni
  Dolci e dessert
 La cucina Facile
  Trucchi in cucina
   Consigli vari
  Conoscere gli alimenti
   Speciale Risotti
  
  
  
  
 

 il miele

Il Miele è un alimento naturale

Solo le API sono in grado di ottenerlo raccogliendo e rielaborando il nettare dei fiori.
E’ costituito da enzimi, sali minerali, vitamine, zuccheri semplici. Contrariamente allo zucchero comunemente usato come dolcificante, è facilmente assimilabile e non lascia scorie nell’organismo, apportando un notevole valore energetico. Gli enzimi contenuti nel miele lo rendono un alimento vivo, con proprietà antibiotiche ed in continua trasformazione, cioè soggetto a cristallizzazione. Questa ne garantisce la genuinità e assicura che il prodotto non ha subito trattamenti termici di conservazione, che ne causerebbero la perdita dei principi attivi.
Un cucchiaini di miele (5 g) contiene circa 15 calorie (meno di un cucchiaino di zucchero che ne contiene circa 19); in più il miele ha un maggiore potere dolcificante, quindi ne basta meno.

Alcuni modi di usare il miei sono: nelle bevande naturali, thé, camomilla, tisane, caffè di orzo o per lo svezzamento dei bambini; per dolcificare macedonie di frutta, gelati, granite o per torte, biscotti e marmellate. Secondo da quali fiori le api raccolgono il nettare, il miele assume le caratteristiche e le proprietà della pianta stessa.

Varietà di miele

Miele di Acacia: si presenta di colore molto chiaro quasi bianco, consistenza liquida, infatti non cristallizza grazie al suo alto contenuto di fruttosio, con aroma molto tenue. Il suo uso è indicato particolarmente per i bambini e può anche essere somministrato ai lattanti. Disintossicante del fegato, leggermente lassativo. E’ tollerato in piccole dosi ai diabetici.

Miele di Arancio: quando è liquido si presenta di colore giallo leggermente ambrato; quando cristallizza, di colore bianco ambrato. Cristallizzazione regolare, di profumo delicato e di sapore gradevole. E’ un antispasmodico ed un sedativo; utilizzato per i nervosi, ansiosi e stati di insonnia, di emicranie e di palpitazioni.

Sulla: colore chiaro, sapore delicato privo di aromi e tendente al bianco. E’ questa la sua caratteristica principale che lo rende un ottimo miele da tavola, adatto anche ai bambini. Ha azione diuretica, depurativa, tonica. Indicato per la cosmesi e le cure di bellezza.

Miele di Eucalipto: miele a granulazione fine di colorazione variabile da chiaro a grigio-bruno. Gusto aromatico. Antiasmatico, anticatarrale, antisettico delle vie respiratorie, di quelle urinarie e dell’intestino. Particolarmente indicato nei casi di bronchite e tosse; vermifugo.

Miele di Timo: colore ambra scuro, aroma e gusto pronunciati. Cristallizzazione irregolare. Ottimo disinfettante dei bronchi e dell’intestino.

Mille fiori: colore variabile a seconda delle stagioni (Ambrato – Primaverile, Chiaro – Estivo, Scuro quello Montano). E’ sicuramente il più puro ed è quindi di uso utile in tutti i casi ed è un buon miele da tavola.

Miele di Castagno: esiste sia il miele di nettare che il miele di melata di castagno. Colore bruno scuro (nettare) color quasi nero (melata), entrambi hanno una cristallizzazione irregolare. Aroma forte e acre, di sapore variabile secondo la specie, tendente all’amaro. Concernente l’uso terapeutico, è indicato a persone anemiche, affaticate, asteniche e in fenomeni tipici della menopausa e quelle disfunzioni del ciclo mestruale.

Melata: il miele di Melata è ottenuto dall’eccesso di sostanze zuccherine contenuta nella linfa elaborata, succhiata dalle api. Colore scuro, è ricco di sostanze come: fosforo, ferro, enzimi e aminoacidi. Ha potere batteriostatico dieci volte superiore a quello degli altri mieli. Per la sua ricchezza in sali minerali è un ottimo antianemico.

Consigli Utili, curarsi con il miele

Raffreddori e catarri: latte caldo con un cucchiaio colmo di miele.
Mal di Gola: gargarismi con acqua e miele.
Per la digestione: un cucchiaio di miele e limone sciolti in un bicchieri di acqua.
Per la stitichezza: un cucchiaio di crusca al miele al mattino ed uno alla sera per sommare la giusta quantità di fibra grezza con l’azione blandamente lassativa del miele.

I contenitori più indicati per la conservazione del miele sono il vetro. Il miele va coperto e conservato al buio, mai nel frigorifero. Per l’effetto ottimale del prodotto è consigliabile il consumo quotidiano di un cucchiaio colmo (circa 30 g.).

Approfondimenti
 La Pappa Reale     Il Propoli     Il Polline

 

 

Copyright 2005 ~ 2014 Il Cuoco Pasticcione  Le Ricette pratiche per la cucina veloce e gustosa

Per contatti il cuoco pasticcione ricette online ( privacy )